Salute, al via la campagna antifumo voluta dal governo
Written by ydnmnrdoin   
Thursday, 05 February 2009
5 febbraio 2009 - Il fumo uccide 5,4 milioni di persone nel mondo ogni anno, di cui 80.000 in Italia. Il ministero del Welfare ha pertanto deciso di lanciare una nuova campagna antifumo, che ha per obbiettivo la riduzione del numero di fumatori abituali, la sensibilizzazione dei fumatori sui danni provocati agli altri, al fine di tutelare i non fumatori e la prevenzione dell’avvicinamento dei giovanissimi alle sigarette. “Il fumo uccide, difenditi”, questo lo slogan della campagna, che è stata presentata stamane a palazzo Chigi dal sottosegretario al Welfare, Ferruccio Fazio, dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti, e dal testimonial Renato Pozzetto. A partire dall’8 febbraio, verrà trasmesso in televisione uno spot con Pozzetto, che successivamente sarà proiettato anche nelle sale cinematografiche, e infine diffuso sui principali quotidiani. La media dell’età in cui si prende in mano la prima sigaretta si è ormai abbassata sotto i 13 anni e i i ragazzi non sembrano avere un’esatta percezione del rischio che corrono.“Una delle cause principali dell’iniziazione al fumo e del mantenimento di questa abitudine – ha dichiarato Fazio- è infatti proprio la mancata percezione del pericolo reale per la propria salute”. Si stima inoltre che di 1000 maschi adulti che fumano uno morirà di morte violenta, sei per incidente stradale e 250 dal consumo di tabacco e da malattie a esso correlate. Il consumo di 20 sigarette al giorno riduce di 5 anni l’aspettativa di vita di coloro che cominciano a 25 anni. Ovvero per ogni settimana di fumo si perde un giorno di vita. Lo riferiscono fonti dell’Ansa.
Last Updated ( Thursday, 05 February 2009 )